Questa arancia è diventata viola e nessuno sa perché

Il mistero irrisolto dell'arancia che non è più arancio.

|
set 13 2018, 6:26am

Foto di Neti Moffitt

Quando Neti Moffitt ha postato su Facebook una domanda sulla merenda di suo figlio, non era la solita domanda da mamma apprensiva. Era più una domanda da scienziata preoccupata: perché la fetta di arancia non consumata è diventata viola in poche ore?

Ebbene sì. La sua arancia è diventata viola, e la donna è molto confusa. "Sono andata a rovistare nel secchio dell'immondizia alla ricerca degli altri avanzi di quell'arancia, ed erano ancora più violacei degli spicchi rimasti fuori all'aria," ha detto a ABC News. "Come prima cosa, ho sperato che non avesse nessun effetto negativo sulla salute di mio figlio. Ma lui sta bene, quindi tutto ok."

Scampata la tragedia, rimane il mistero: un'agenzia governativa australiana ha aperto un'indagine. Un rappresentante "molto entusiasta" dell'istituto Queensland Health è andato a casa della donna e ha prelevato gli spicchi d'arancia non più arancioni, il coltello con cui erano stati tagliata e l'affilacoltelli. "Esiste solo un altro caso segnalato," ha detto Moffitt. "Se fosse una muffa acida o una reazione chimica al coltello, forse questa informazione dovrebbe essere nota, no?"

L'altro caso a cui Moffitt fa riferimento è accaduto anch'esso in Australia. Nel 2015, anche Angela Postle era rimasta sconvolta nell'appurare che la sua arancia era diventata viola nella notte. "Ho tagliato l'arancia e ne ho data un po' ai ragazzi da portare a scuola, e poi ne ho tenuti alcuni spicchi per mio figlio più piccolo," ha detto a 9News.com.au all'epoca. "Alla fine, però, per lui ho fatto un frullato di mango e banana, e ho lasciato quegli spicchi nella ciotola per una notte. La mattina dopo mi sono accorta che erano diventati viola."

Le arance di Postle sono state sottoposte a diversi test per rilevare la presenza di coloranti artificiali, iodio o coloranti alimentari ma nulla, nessun risultato. La donna si era accontentata del rimborso dal supermercato dove le aveva acquistate ma qualche giorno dopo la stessa cosa era successa con un'arancia acquistata al mercato. Un referente di Citrus Australia aveva avanzato l'ipotesi che la frutta fosse stata contaminata dal coltello della cliente o da qualcos'altro presente nella sua cucina. Un'affermazione subito smentita da Postle. "Penso che sia terribile che non abbiano ancora trovato una risposta," dice.

Di ritorno a Brisbane, Moffitt è in attesa dei risultati dei test. "Ma tutti sono confusi, del tutto disorientati," dice. "Nessuno è riuscito a trovare la causa."

"Forse è un segno di Prince dall'aldilà," ha scritto un utente su Twitter facendo riferimento alla sua celebre 'Purple [Orange]'. "Mi accontenterò di questa spiegazione, nell'attesa che qualcuno me ne dia una un po' meno stravagante." E per ora, questa è la migliore risposta al mistero.

Segui MUNCHIES Italia su Facebook e Instagram.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanali.