I mezzi pubblici a Tokyo ti offrono Noodles se non sali sui treni durante l'ora di punta

E non è il primo tentativo di ridurre la ressa sulla metro più incasinata del Mondo.

|
23 gennaio 2019, 12:10pm

Se Dante avesse scritto la Divina Commedia durante questo millennio, probabilmente avrebbe incluso la metropolitana durante l'ora di punta in almeno uno dei suoi gironi infernali.

Durante l'Inverno, mentre sei spalmato contro persone raffreddate, speri solo che nessuno starnutisca su di te prima di arrivare a destinazione. I problemi, poi, peggiorano con l'andare avanti delle stagioni, quando inizia a fare caldo, e prendere la metro significa diventare inaspettatamente intimo con il sudore e l'odore degli altri passeggeri. È una cosa piacevole praticamente per nessuno.

E mentre la metropolitana di New York - la sesta più utilizzata di tutto il mondo secondo questo studio del gruppo UITP -, o quella di Milano, sembrano molto molto affollate, l'esperienza di molti passeggeri è peggio altrove.

La metro di Tokyo ha almeno il doppio degli utilizzatori di New York, ed è quella più trafficata al mondo. I treni viaggiano oltre la loro capienza e, per arginare questo problema, una delle compagnie di trasporto della capitale giapponese userà l'esca del cibo gratis per far cambiare ad alcuni passeggeri i loro orari, almeno stando a CityLab.

Per due settimane, i passeggeri della linea di metro Tozai avranno la possibilità di ottenere dei coupon per dei locali che servono noodle e soba, ma solo se passeranno dalle biglietterie dei gate in alcune stazioni, prima o dopo l'orario di punta. Per vincere una ciotola fumante di soba e di tempura, secondo Japan Times, i partecipanti dovranno affiliarsi a uno speciale programma di pendolarismo alternativo, almeno per 10 giorni feriali di fila.

Ovviamente c'è una piccola fregatura: l'ammontare di cibo gratis dipende dal numero di persone che prenderanno parte all'iniziativa. I viaggiatori, dice il Times, otterranno tempura e noodle gratis se 3.000 persone accetteranno la sfida. Se saranno in 2.000 a partecipare, il premio sarà solo un pezzo di tempura, e se saranno ancora meno, non ci sarà nessun piatto ad aspettarli.

I treni della Tozai, che trasporta i cittadini da est ad ovest della metropoli, sono i più incasinati della metropolitana di Tokyo. Operano al 199% della loro capacità, cosa che significa che il numero di persone che ci sale sopra è fondamentalmente il doppio rispetto alla loro capienza. Con oltre 76.000 pendolari che prendono la Tozai durante l'oraio di punta, scrive CityLab, anche se i 3.000 partecipanti richiesti aderissero all'iniziativa, si taglierebbe solo il 4% del traffico umano.

Questa non è la prima iniziativa volta a cambiare gli orari dei pendolari di Tokyo, stando a CityLab. Nel 2017 è stata lanciata una campagna per spingere le aziende ad offrire più flessibilità di orario ai dipendenti, o l'opzione di lavorare da remoto. Ma, secondo Japan Times, la campagna non ha avuto nessun risultato visibile sulla vivibilità dei treni.

E il sistema della metropolitana è talmente in tilt, che le compagnie hanno assunto lavoratori che manualmente spingono le persone sui treni, così da far sì che le porte si chiudano. Chissà se il richiamo di cibo gratis basterà a cambiare le cose, almeno per due settimane.

Questo articolo è apparso originariamente su Munchies US.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale