Hanno sfatato il luogo comune più famoso sulla Tequila

Si pensa che con la tequila ci si sbronzi in modo diverso rispetto al vino o alla birra, ma non è esattamente così.

|
mag 3 2018, 2:46pm

Sean Locke via Stocks 

È di un anno fa un report che collegava diversi tipi di bevande alcoliche ad altrettanti diversi stati d'animo . La ricerca ha raccolto 30.000 risposte al sondaggio del Global Drug Survey e ha scoperto che le persone associavano determinate emozioni a diversi alcolici. Ad esempio, più intervistati hanno riferito di sentirsi aggressivi quando bevono super-alcolici rispetto a quando consumano vino.

Tutti abbiamo amici che giurano di comportarsi in modo diverso a seconda di quello con cui si sono sbronzati. Ma gli alcolici possono davvero influenzare il tuo umore in modi diverso?

Andiamo al sodo. Non importa quale sia la bevanda, l'ingrediente attivo è lo stesso: etanolo. Quando si beve, l'etanolo entra nel flusso sanguigno attraverso lo stomaco e l'intestino tenue e viene poi trasformato nel fegato, che può elaborare solo una quantità limitata di alcol alla volta in modo che l'eccesso rimanga nel sangue e viaggi verso altri organi, incluso il cervello dove viene regolato l'umore.

Gli effetti diretti dell'alcol sono gli stessi sia che si beva vino, birra o liquori. Non ci sono prove che diversi tipi di alcol causino stati d'animo diversi. E diciamolo. le persone non sono nemmeno tanto brave a riconoscere i loro stati d'animo quando sono ubriachi.

Quindi da dove viene il falso mito? Gli scienziati hanno studiato queste specifiche convinzioni legate al consumo di alcolici chiamate "aspettative". Se ritieni che un particolare tipo di bevanda ti renda arrabbiato, triste o arrapato, è più probabile che poi lo faccia.

Sviluppiamo aspettative in seguito a una serie di esperienze, incluse le nostre e degli altri. Se il vino ti rende rilassato, probabilmente è perché abitualmente lo sorseggi lentamente in un'atmosfera calma e rilassata. Se la tequila ti fa impazzire, forse è perché di solito la bevi in uno shot, e già sai che ti aspetta una notte di follia.

O se hai visto spesso i tuoi genitori seduti una domenica pomeriggio con i loro amici e alcune birre, potresti aspettarti che la birra ti renda più socievole. Hanno scoperto che i bambini di sei anni hanno aspettative su l'alcol, molto prima di iniziare a bere.

Costruiamo associazioni consce e inconsce tra l'alcol e le nostre emozioni ogni volta che beviamo o vediamo qualcun altro farlo. Potremmo persino essere influenzati dalla musica e dall'arte. “La Tequila mi fa andare fuori di testa" è una credenza comune, che sembra essere anche una battuta in una canzone di Kenny Chesney, e la canzone ‘Piano Man’ di Billy Joel potrebbe confermare l'idea che il gin ti renda malinconico.

Altre sostanze chimiche, chiamate congeneri, possono essere generate nel processo di produzione di alcol. Bevande diverse creano diversi congeneri. Alcuni sostengono che questi potrebbero avere effetti diversi sull'umore, ma l'unica conseguenza reale di queste sostanze chimiche è sul gusto e sull'odore di un alcolico. Possono anche contribuire a una sbornia pesante.

Ma non ci sono prove che questi congeneri producano specifici stati d'animo mentre si sta bevendo. Quando ci si ubriaca, la diversità riscontrata negli effetti fisici e psicologici dipende dal modo in cui si beve piuttosto che da quello che si assume. Bevande diverse hanno diversa gradazione alcolica e più alcol si ingerisce e più velocemente lo si ingurgita, più gli effetti sono forti.

Gli alcolici hanno una maggiore concentrazione di alcol (40%) rispetto alla birra (5%) o vino (12%) e sono spesso abbattuti rapidamente, sia in shot che con un mix. Questo aumenta rapidamente la concentrazione di alcol nel sangue e quindi i suoi effetti, compresi i cambiamenti di umore.

Lo stesso vale per i mix tra bevande diverse. Potresti aver sentito che bere la birra prima dei superalcolici aiuti a stare meno male il giorno dopo, ma di nuovo è la quantità di alcol che potrebbe metterti nei guai piuttosto la miscela di tipologie diverse.

Mescolare uno stimolante (come una bevanda energetica) con l'alcol può anche mascherare gli effetti della sbronza, permettendoti di bere di più. È possibile ridurre il rischio di cambiamenti estremi dell'umore sorseggiando lentamente, mangiando cibo prima e dopo, e alternando le bevande alcoliche con acqua, succhi o bibite.

L'alcol è un sedativo del sistema nervoso centrale, il che significa che rallenta il funzionamento del cervello. I suoi effetti includono la riduzione dell'attività nella parte del cervello che gestisce il pensiero, il ragionamento e il processo decisionale, noto come corteccia prefrontale. Riduce anche le inibizioni e la nostra capacità di regolare le emozioni.

"In vino veritas" è un detto che suggerisce che quando beviamo siamo più propensi a rivelare il nostro vero io. Anche se questo non è completamente preciso; i cambiamenti di umore spesso quando ci si ubriaca sono semplicemente enfatizzati.

Gli studi sull'aggressività e l'alcol, ad esempio, mostrano che le persone, che sono normalmente irritabili, scontrose o con poca empatia, hanno maggiori probabilità di essere aggressive quando, bevendo, le loro inibizioni si abbassano. Come succede per le droghe, anche l'effetto che l'alcol ha sul tuo umore è una combinazione del dove stai bevendo e come ti senti in quel momento.

Quindi l'alcol ti rende fuori di testa, cattivo o triste? Se lo fa, probabilmente eri già un po’ nel mood e se poi ci credi abbastanza, potrebbe diventare realtà.

Nicole Lee è docente al National Drug Research Institute all'interno della Curtin University in Australia.

Questo articolo è stato pubblicato originariamente da Tonic.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram.