In un supermercato hanno venduto pagnotte a forma di svastica

Doveva assomigliare a un mulino a vento, e invece...

|
giu 13 2018, 8:09am

Foto: Radio 2 

Migros, un importante supermercato e catena di negozi della Svizzera orientale, ha proposto ai suoi clienti il cosiddetto pane del mese.

Nella confezione è stato indicato che si trattava di un'offerta strettamente regionale e che il pane sarebbe stato sfornato direttamente in negozio dal "tuo panettiere preferito” - in un formato ogni volta diverso. L’idea di Giugno era originale, ma, a quanto pare, apparentemente più difficile da eseguire del previsto: invece di un mulino a vento, il "pane del mese" è stato sfornato più simile ad una svastica.

Il simbolo commestibile del Terzo Reich è stato scoperto da uno studente svizzero, tra l’altro ebreo, mentre era nel reparto panificati del supermercato Migros di San Gallo, una città nella Svizzera nord-orientale.

"Ho dovuto guardarlo più volte [prima di capire]", ha detto a Radio 24. Poi ha chiesto ad altri clienti al supermercato che forma pensassero avesse il pane. “Tutti erano d'accordo con me e hanno notato che sembrava davvero una svastica".

Anche Andreas Bühler, portavoce dei media di Migros, ha ammesso alla radio: "Il pane del mese è stato mal sfornato". Ha detto che se si confronta il pane biologico a forma di mulino a vento del negozio con la pubblicità sul sito web Migros, non corrisponde propriamente alla forma desiderata, e che quindi, i dipendenti delle filiali dovranno prestare più attenzione in futuro, in modo che il pane mensile a edizione limitata possa sembrare effettivamente un mulino a vento.

c
Come doveva apparire il pane a forma di mulino a vento | Foto: Screenshot via Migros.ch

Nonostante il pane svastica di Migros abbia scatenato l’indignazione soprattutto su Twitter, la maggior parte dei commenti su altri social media è rimasta indifferente.

Le affermazioni più comuni oltre a "Crescete!" o “Ancora qualcuno che vuole vedere il razzismo ovunque", sono anche (guarda un pò) quelle di coloro che spiegano come la svastica fosse in realtà un simbolo positivo, prima che la storia gli conferisse una connotazione tremenda. I post erano spesso seguiti dal significativo tag #fact (sappiatelo) e finivano, presumibilmente, con uno smile che svaga (sapete no, quello con gli occhiali da sole).

Lo studente, nel frattempo, ha già perdonato a Migros il passo falso. Non è necessario "fare tanto casino per mettere le cose in chiaro", ha dichiarato in tedesco. Ma ha aggiunto che vorrebbe vedere una maggiore sensibilità da parte di Migros. "Non ho mai visto un mulino a vento che avesse questa forma, ecco.”

Il governo svizzero non si è soffermato sulla questione, in quanto la Commissione federale contro il razzismo (EKR) ha rifiutato di commentare l'argomento. Quando è stata contattata da MUNCHIES, la presidente di EKR Martine Brunschwig Graf ha risposto via email: "Siamo molto attenti e sensibili a qualsiasi manifestazione di antisemitismo, e in questo caso specifico non vi è alcuna indicazione sul fatto che questo lo sia."

E dal punto di vista legale, Migros non deve preoccuparsi del suo pane: in Svizzera indossare e mostrare una svastica non è considerato reato.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali di VICE? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.


Questo articolo è originariamente apparso su Munchies DE.