Ci sono dei ristoranti in Cina che ti fanno le unghie mentre aspetti il tuo Hot Pot

Da Haidilao i veri protagonisti sono i camerieri che fanno manicure, pedicure, origami, lucidano scarpe e fanno danze in onore dei noodle. E hanno appena raggiunto il miliardo di dollari di quotazione.

|
ott 10 2018, 8:52am

Screen via TripAdvisor

Da Haidilao, una catena di ristoranti a Hong Kong, non solo potrete avere il famoso Hot Pot cinese: il locale è rinomato soprattutto per offrire anche servizi alternativi in attesa o durante il pasto.

Da Haidilao non si va solo per mangiare la scodella torcibudella: ci si va soprattutto per farsi lucidare le scarpe, farsi fare le unghie, giocare e un’altra serie di piccoli vizi che mettono a disposizione del cliente mentre aspetta il suo pasto o, perché no, anche mentre sta mangiando. E forse, presto, arriverà anche in Occidente.
Non so se vi sia mai capitato di mangiare un Hot Pot, ovvero una sorta di bourguignonne fatta con brodo, e dove puoi intingere carne, verdure, pesce e ravioli. L’usanza vuole che arrivi bollente e che si mangi condividendola tutti insieme al tavolo.

È normale attendere per mangiarla, quindi perché non farsi fare le unghie nel frattempo??? Funziona lì, può funzionare ovunque.

Questa è l’idea alla base di Haidilao, e a quanto pare è un’idea così vincente che la catena ha appena raggiunto nella borsa di Honk Kong il valore di un miliardo di dollari.
I cinesi vanno pazzi per questo format creato da Zhang Yong, tanto che in alcuni dei locali uomini e donne, d’affari o meno (visto l’abbordabilissimo costo aggiuntivo di circa 1 dollaro), fanno file interminabili pur di accaparrarsi un tavolo dove farsi coccolare dai camerieri lustrascarpe, estetisti e persino esperti di origami.

Screen via TripAdvisor

La quota di un miliardo appena raggiunta ha fatto giustamente spiccare il volo alla società dell’Hot Pot più famoso della Cina in direzione di un ipotetico mercato occidentale che, secondo il loro parere, sarà la nuova frontiera di un format apparentemente fortissimo.
Le prime mete dovrebbero essere – ma sono ancora solo rumori- la California e New York, prima di un’espansione che potrebbe toccare davvero tutto il mondo.
Il bizzarro personale di Haidilao non si limita a mani, piedi, scarpe e origami, ma mentre mangiate sarà felice di intrattenervi con spettacoli drammatici versione cibo cinese, come la Noodle Dance. Dev’essere davvero uno spasso vedere il cameriere che ti ha portato poco prima la tua scodella di brodo, scattare all’improvviso per intrattenere i commensali con danze un po' tradizionali, un po' inventate.

Comunque, qui il problema, come giustamente riportato dal NY Times, non è se l’intrattenimento funzioni o meno, ma la terribile questione dell’igiene.
Abbiamo già parlato di come gli statunitensi innalzino l’igiene a loro dio preferito tanto da passare il proprio tempo a commentare quanto sia orrendo non usare i guanti in cucina.
Joel Silverstein, che gestisce una catena di ristoranti americani a Honk Kong, ha detto che “è disgustoso che delle persone vogliano aspettare il proprio pasto mentre intorno la gente si taglia le unghie. Negli Stati Uniti sarebbe una totale violazione dei codici sanitari standard”.

Forse sì, anzi è abbastanza probabile che l’igiene possa essere un ostacolo non indifferente da superare negli USA. In quel caso, se mi sentite, padroni di Haidilao, venite in Italia. Noi non abbiamo problemi di usare o meno guanti di lattice per fare un piatto di pasta e sarebbe bellissimo mangiare i vostri brodi speziati intrattenuti da danze a tema involtini primavera.
Magari manicure e lucidatura scarpe li lasciamo da parte, invece origami, giochi e spettacoli dove si cantano canzoni sul riso alla cantonese, ehi! Siete i benvenuti.

Segui Andrea su Instagram

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram .


Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanali.